Orgone Italia

Forum italiano dedicato alla costruzione di orgoniti, gifting e cloudbusting

Ciao! Non hai effettuato l'accesso.

#1 2016-03-05 17:08:36

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

La falsa orgonite di cera d'api.

La falsa orgonite di cera d'api.

Da bravo sperimentatore ho fatto delle orgoniti con cera d'api.
api_zpszdtql6k5.jpg

Ho fatto due dischetti con quarzi biterminati e le solite pietre che aggiungo sempre, quali la selenite e la kyanite blu.
La prima cosa che ho realizzato è che far passare il quarzo da temperatura ambiente a temperatura bollente della cera è problematico: si rischia che il quarzo ne risenta generandosi spaccature al suo interno, come crepe. (In passato mi è successo bionizzando dei quarzi, quando li ho messi dentro acqua bollente).
(Appena versata la resina, ho visto uscire tante bollicine dalla selenite che si è spaccata in mille pezzettini, questo sempre per il cambio di temperatura troppo elevato)

Cmq dopo due ore circa le ho tirate fuori dallo stampo.
L'impressione che ho avuto da subito è che la cera rimane troppo morbida per generare pressione sul quarzo e quindi l'effetto di elettrostrizione che fà lavorare il quarzo al 100% 24 su 24 probabilmente non avviene.

La prima prova che ho fatto è di usare il pendolo a cono virtuale (vedi Fonte #1 alla fine), che mi permette di rilevare le vibrazioni dei colori.
Se l'oggetto emette Orgone, ci sono 3 colori che vengono rilevati: il blu, l'indaco (l'arancione in caso ci sia l'indaco come colorante della resina) e l'ultravioletto. (Vedi Fonte #2 in fondo al post)

Ho rilevato solo il blu. Quindi niente orgone in uscita...

E' giusto che sottolineo un fatto, se io faccio una piramide di carta, e sottolineo di carta! e vado con il pendolo a rilevare i colori sulla punta della stessa, trovo sempre blu, indaco e ultravioletto. La piramide per la sua forma genera orgone.

Quindi usare dei dischetti come campione di test è stata una scelta ottimale per l'esperimento.


In secondo luogo ho provato con il pendolo a vedere la base della cera d'api, e' uscito fuori che gira in senso orario, quando invece dovrebbe girare in antiorario e significherebbe l'entrata dell'energia nella base dell'orgonite.

Quindi la cera d'api non processa l'energia perche' non ha un'entrata.
Semmai emette l'energia della cera d'api, che in genere e' positiva.. fin che' non si sporca...

Di nuovo, con una piramide il pendolo girerebbe in antiorario sulla base, a causa della forma.

Nei forum di orgoniti dicono che le orgoniti di cera d'api accumulano e basta l'energia orgonica, e che in presenza di orgoniti vere vicine alla cera d'api, queste non accumulano il DOR (l'energia orgonica negativa), poichè le orgoniti vere trasmutano il DOR in POR (l'energia orgonica positiva) e quindi non ci sarebbero problemi se tenute vicine ad orgoniti normali.

Ad ulteriore prova di ciò, hanno fatto un test. Sono andati sotto ad un antenna radio che non era mai stata giftata con l'orgonite, e dove non c'erano orgoniti vicine nel raggio di chilometri.
Hanno portato con se solo un dischetto fatto con la cera d'api. In breve si sono sentiti male e sono andati via.

Becca, someone told Carol and I that if you roll up the beeswax when it's in the hexaganal-cell form and flat, burning a candle made that way ionizes the environment, which makes sense to me considering Dr Grebbenikov's discoveries about vital orgone being generated by resonant cavities in nature.

I posted our experience with the wax/metal combo aborbing DOR at a test site (unbusted, new local death tower) a year ago and how Carol got quite sick when she retrieved it after an hour.

Apparently wax/metal orgone accumulating material won't absorb DOR when orgonite is around.

questo è il link se vuoi approfondire l'episodio.
http://www.ethericwarriors.com/forum/re … e-with-wax

Un'altro post sempre su ethericwarriors e' questo
http://www.ethericwarriors.com/forum/re … nt/beeswax

Un altro articolo sulla cera d'api e' riportato da Georg del sito www.orgoniseafrica.com
https://www.orgoniseafrica.com/better-o … plasterite

La cera non è resina, se si volesse usare una resina naturale credo bisognerebbe sperimentare con la resina di pino...

Un'ulteriore prova che ho in programma è quella di costruire la Kirlian camera. Fino a prova contraria è in grado di fotografare le auree quindi si farà una prova anche con la cera d'api.
Nel frattempo lascerò i dischetti di cera vicino all'orgonite, così in teoria non dovrebbero accumulare il DOR.

Cio' non toglie che non possiate usare la cera d'api dentro casa, per fare quello che viene meglio alla cera d'api.
candele-fai-da-te.jpg

In fondo e' sempre un materiale positivo e sicuramente migliore che la cera industriale!


Per tutti coloro che hanno la finta orgonite di cera d'api a casa considerate questo:
1) Fatta a piramide emettera' Orgone.
2) Sappiate che state rischiando che stia accumulando DOR, fate il test kinesiologico (post QUI tenendone una cera d'api in mano per vedere se riuscite a mantenere il braccio orizzontale, altrimenti e' diventata piena di DOR.
3) Procuratevi orgonite da chi vende vera orgonite ( in italia conosco solo www.orgonix.it cioe' tupix in questo forum) e mettete una vera orgonite vicino alla cera d'api. Cosi' in teoria, la vera orgonite succhiera' via il DOR che si e' accumulato. (Provato ma con esiti negativi leggete piu' sotto gli altri messaggi)

Ultima nota, anche se funzionasse, la cera d'api sarebbe inutile per il gifting, lasciata all'aperto sotterrata, con la pioggia e le intemperie si rovinerebbe al contrario delle resine che vengono usate anche nella nautica data la loro resistenza... Andrebbero bene solo per dentro casa...

EDIT: piu' sotto ho riportato un altro messaggio, dove racconto cosa e' successo alle orgoniti di cera dopo un mese. Sembra non ci sia speranza, abitando davanti ad un grossa antenna radio si sono caricate di vibrazioni negative.

Fonte #1 Il pendolo a cono virtuale esiste ed e' un ottimo strumento per le energie sottili.
Prima spiegazione di come rilevare l'orgone
How to detect Orgone:
Orgone can be detected under 3 settings:
  I for Indigo
  UV for Ultra violet and
  G- for Negative green.
A response on all 3 settings means good clean Orgone is present.

http://www.orgoneaustralia.com.au/Measure.htm

Fonte #2
Seconda spiegazione di come rilevare l'orgone: il BG3 di Karim e' l'orgone, solo con un altro nome.
Fonte :http://www.orgoneaustralia.com.au/Theory_P2.html

Dr. Ibrahim Karim of Cairo Egypt, founder of the modern BioGeometry(R) system, later discovered that Horizontal Negative Green was just one component of the energy quality which balances and centers all living beings. This master balancing force, which is present in all natural Spiritual Power Spots on Earth, and in the Human Body, has three components. Following his discovery of all three components and their functions in nature, Dr. Karim named them collectively the "BG3" and identified the two new components of this energy as the "Higher Harmonic of Ultraviolet" and the "Higher Harmonic of Gold.

So the 3 components are:

- the Horizontal wave of the Negative Green(H-G),
- the Higher Harmonic of Ultraviolet (HHUV)
- the Higher Harmonic of Gold (HHG).

Non in linea

#2 2016-03-06 05:09:43

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Aggiungo che qualcuno mi ha chiesto se avessi vera cera d'api perche' la cera d'api e' gialla e non bianca come la mia.

Beh cosa di meglio se non una foto di un alveare? e' piu' verso il bianco o verso il giallo?
unripened-honey-in-sunlight-4.jpg?w=300&h=224

Ebbene, la cera delle api nasce proprio bianca, il giallo sono parte degli scarti, polline etc...

Beeswax is secreted from the wax glands on the abdomen of the female worker bees.  When made, it is so white as to be almost translucent.  So, first point to note, beeswax actually starts off white.
Fonte  https://queenbcandles.wordpress.com/201 … x-queenie/

un'altra fonte qui: https://www.candlebeefarm.com/index.php … 1&Itemid=3


Poi mi hanno detto di mischiarla con 1/4 di cera di carnauba. Ma un'altra cera???  Proveremo anche questa. In fondo questo e' sperimentare!

Non in linea

#3 2016-03-09 07:15:35

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Gira voce che esista un manoscritto dove Reich sperimentava delle orgoniti con 3/4 cera d'api e 1/4 cera di carnauba

Ebbene e' un falso, nessuno dei tanti orgonauti ha mai riportato che Reich abbia mai costruito orgoniti. La sua ricerca e' stata immensa ma le orgoniti, non le ha mai fatte.
Tuttavia non escludo che in futuro ci possano essere novita' dato che meta' dei suoi lavori sono andati distrutti. Questo dipendera' dalle volonta' di sua figlia che qualcosa di non pubblicato ancora tiene in mano... Ma fino ad oggi, nessuna prova che Reich abbia mai fatto orgoniti, e ne avrebbe avuto bisogno durante l'esperimento ORANUR....

Io possiedo solo pochi libri di Reich e di cera d'api nemmeno l'ombra.... In futuro comprero' i libri mancanti.

Non in linea

#4 2016-03-09 10:53:05

tupix
Utente attivato
Registrato: 2016-03-02
Messaggi: 25
Sito web

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

ottima dissertazione, supportata da valida sperimentazione andrew, non c'è molto da aggiungere, perchè basta misurare una orgo col pendolo o biotensor per vedere che è patogena e gira in negativo a 5000-6000 bovis.
queste sono certezze e non supposizioni.
lasciamo il cibo x le formiche (orgo di cera) agli sprovveduti newage che si fanno tamponare dai furbacchioni del CICAP...

Non in linea

#5 2016-03-16 15:41:30

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Devo aggiornarvi..

dopo diverso tempo ho ripreso in mano la finta orgonite di cera d'api e mi ha dato subito una sensazione di disagio, negativa insomma.

Allora ho ritestato con il pendolo a cono virtuale tutti i colori ed ho trovato che c'erano tutti i colori in fase elettrica/verticale (cioe' vibrazioni dannose), in buona sostanza l'orgonite di cera d'api era diventata carica di DOR, nonostante sia stata vicina a varie orgoniti.

In fondo io abito davanti ad un grosso ripetitore radio e quindi questa e' stata la prova del 9!
Queste orgoniti di cera d'api sono finte non fanno niente per eliminare il DOR anzi si caricano di DOR!

Tra l'altro l'energia di disagio che mi ha trasmesso mi e' durata per una ventina di minuti, fin quando ho preso un'orgonite vera in mano e dopo 30 secondi e' passato tutto.

Alla fine le ho schermate con carta di alluminio, semplicemente ho impacchettato le due in carta di alluminio che e' un materiale che scherma l'energia.

Dopo un giorno, in camera si sta' molto meglio, c'era in effetti una sensazione di pesantezza che e' svanita.

Incredibile non ero cosi' pessimista a riguardo di due orgoniti di cera...

Allora vi basta come esperienza ?  smile



Aggiornero' il post principale.

Non in linea

#6 2016-06-14 01:11:47

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Ecco qua' un nuovo test, a questo giro ho sperimentato con il mix di 3/4 cera d'api ed 1/4 cera di carnauba.
14 grammi di cera di carnauba e 44 di cera d'api, sciolte e mischiate insieme.
IMG_1819_zpsia3gal1k.jpg
Ho di nuovo usato la forma del dischetto, un quarzo e una kyanite blu.



Ho usato la cera che avanzava per una piccola candela.
Appena sfornate ho misurato, di nuovo, colori elettrici / vibrazioni verticali, in particolare il verde negativo elettrico / verticale.
Ricordo a tutti che queste vibrazioni sono dannose per la vita, per capire meglio di cosa si tratta leggete qui

IMG_1841_zpspdrgy4rj.jpg

Queste vibrazioni dannose erano presenti solo nell'orgonite e non nella semplice candela, quindi l'orgonite di nuovo non lavora!
dopo qualche giorno che l'ho lasciata al sole ho ricontrollato l'orgonite, niente da fare, il sole non ha corretto le energie.
Ho anche provato a mettere questa orgonite in un nodo di Hartmann per vedere se almeno annullava il nodo come normalmente accade, niente da fare le bacchette si incrociano lo stesso.
Alla fine ho preso mia sorella, ci siamo messi in un nodo di Hartmann di casa, ho fatto la prova kinesiologica, senza orgonite riusciva con fatica a tirarmi giu il braccio, con l'orgonite di cera e carnauba in tasca uguale, con l'orgonite di resina poliestere resistevo alla grande. Provato due volte.

Quindi, questa storia delle orgoniti di cera proprio non funziona!

E io non so' cos'altro provare, oramai mi son convinto che questa storia della cera e' tutta una deviazione per portare via la gente dalla giusta strada.

Ma come sempre, fate le vostre prove! Io sarei contento se mi sbagliassi e tutte le orgoniti di cera funzionassero! non ho di certo una fabbrica di poliestere e nessuno mi paga per promuovere la resina poliestere!!!


Lancio un appello, a chi fa' orgonite di cera d'api, mandatemi delle orgoniti a forma di dischetto e le provero' per voi! Piu' di cosi....
scrivetemi ad andr3w-forum@nym.hush.com
vediamo un po'...

Non in linea

#7 2016-07-13 20:58:39

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Altre due ottime letture sul tema sono queste:

https://it-it.facebook.com/notes/harshi … 435694402/

e

http://www.gliorgonauti.it/ART-orgone%2 … azione.htm

in particolare voglio riportare quanto scritto da Vittorio del sito www.gliorgonauti.it

e voglio sottolineare quanto dice Vittorio, che, anche se funzionassero con la cera d'api, o altre cere, questi materiali si rovinerebbero alle intemperie, acqua soprattutto, rendendo le orgoniti che mettiamo seppellite sotto le torri radio, inutili dopo poco tempo.
Considerando che le orgoniti piu' importanti sono proprio quelle che usiamo nei gifting, a voi le conclusioni...



Sono giorni che osservo un fenomeno che mi pare molto distruttivo e che sta accadendo in Italia riguardo al "movimento mondiale" del gifting con le orgoniti, un fenomeno mascherato di "ecologia" che va avanti solo a causa dell'ignoranza e pigrizia di molti. Per giorni ho cercato di non interferire sperando che il fenomeno non si allargasse a macchia d'olio, ma a quanto pare la capacità di discriminare e ricercare non sta venendo utilizzata molto dai novelli costruttori di orgoniti, e su facebook l'ingenuità galoppa.Molta disinformazione travestita di santità sta venendo diffusa a destra e a manca da parte di poche persone, solo perchè molti alle prime armi non sanno che, dato che il movimento del gifting è enorme in tutto il mondo, c'è un enorme bacino di esperienze già maturate negli anni da un numero notevole di persone: esperienze ricche di speranze ed errori, ed anche di dolori ed incidenti più o meno inaspettati.

Un bacino da cui cogliere e richiedere supporto per sperimentare nei modi meno controproducenti possibili da parte di quelle persone che vogliono fare qualcosa di pratico contro la strategia in corso, di controllo mentale e del clima.



Certo tutti coloro che hanno iniziato a fare orgoniti avrebbero voluto e vorrebbero sostituire le resine con materiali più ecologici. Chiunque ha trovato difficoltà nel lavorare le resine, e sogna di usare materiali profumati e che non necessitano di guanti e mascherina.

Diversi esperimenti sono stati fatti e sono tuttora in corso, e sono sottoposti a test da varie persone in luoghi diversi:

ma l'EFFICIENZA SUL LUNGO PERIODO è il buon indicatore di un approccio che sia ecologico a 360°, non il fatto che l'orgonite ci SEMBRI più bella oggi....

Un'orgonite, sopratutto usata per il gifting di installazioni del NWO come le antenne a bassa frequenza DEVE essere sicura ed affidabile OGGI, DOMANI, ED ANCHE FRA 6 MESI, per non provocare onde di ritorno "oscure", ma continuare a diffondere riequilibrio.

Sta girando questa ripetuta disinformazione che la cera d'api sia meglio dell'uso delle resine chimiche, o addirittura che l'uso di queste sia sintomo di "nessuna conoscenza" o di idiozia, o che addirittura usare le resine chimiche sia partecipare al complotto degli "illuminati" per instupidire la gente.

Invece le resine poliestere ed epossidiche sono state testate come efficaci in un periodo di almeno DIECI anni per la bonifica ambientale, contro l'inquinamento, per l'agricoltura e per l'uso personale nella guarigione dell'energia vitale....

Coloro che proclamano tanta "evoluzione" nel condannare le resine mentre criticano con parole violente chi non fa le orgoniti con la cera d'api, non sono certo i primi a fare "gifting"...

C'è gente che ci lavora da più di 10 anni, che le ha testate sia a livello di osservazione continuativa sugli effetti benefici contro le scie chimiche, sia a livello sottile tramite il supporto di medium e guide spirituali, sia a livello grossolano nella verifica con le semplici verdure dell'orto: gente che ha "giftato" migliaia di euro alla Terra, per dissolvere le scie chimiche e per ribilanciare i danni da DOR industriale-militare!...

Coloro che propongono una ipotetica ecologia a colpi di cera d'api, stanno ingannando un sacco di gente ignorante investendola di aspettative esagerate.

Chiunque legga questo post, si prenda il tempo per leggere tonnellate di report sul gifting nei forum internazionali, e troverà che nonostante i legittimi esperimenti fatti da molti per modificarle o migliorarle, ed anche gli esperimenti con la cera ed altre resine, le migliori e più "sicure" operazioni di gifting sono sempre state fatte con orgoniti in resina!

Leggete reports su dieci anni di gifting in tutto il pianeta da parte di centinaia di persone, e poi rendetevi conto voi.

C'è tanto di quel materiale da non dormirci per notti intere.

Dato che tutti noi avremmo voluto usare resine naturali per il gifting, e che periodicamente molti hanno provato con la cera d’api, perché oggi su operazioni di gifting in TUTTO il mondo, in ogni continente, in ogni nazione, su centinaia di report non potete leggere nemmeno l’1 percento di missioni di gifting con la cera?

Se detto questo qualcuno cercasse di dichiarare che tutti quei post sono fraudolenti o frutto del “demonio”, beh, verificate da voi i profili di chi li scrive, e troverete tantissime persone con cui vorrete fare amicizia perché sono su un cammino olistico da parecchi anni.

LA  BUGIA DELLA RESINA, CHE "NON SAREBBE ORGANICA"

Viene detto da chi sostiene la cera “contro” le resine chmiche, che assolutamente non  si debbano usare le resine poliestere o epossidiche perché “inorganiche” e quindi inutili, o addirittura mezzi d’impedimento all’energia orgonica, se non peggio.



La resina epossidica e pure quella al poliestere SONO ORGANICHE per struttura chimica perchè contengono Carbonio, che dà loro la definizione di organiche. Magari pensiamo che la parola "organico" corrisponda a "naturale o bioloogico" cioè non elaborata con successive reazioni chimiche, ma non è così: in chimica significa contenente carbonio, escluse poche eccezioni.

Andate a verificare nei testi di chimica organica invece di prendere per vere informazioni errate e diffonderle a chi si fida di voi.

Il gifting in un momento così difficile per l'umanità, va fatto con prudenza e presenza: fatto in modo frettoloso potrebbe sembrare di darvi risultati eccitanti all'inizio, ma potrebbe poi ritorcersi contro di voi, rendendovi suscettibili di aggressioni energetiche da parte degli stessi esseri che avete giftato!

Molte volte in cui un territorio è stato giftato, nel periodo successivo le irrorazioni e le installazioni sono aumentate, proprio perchè venisse ricreato il DOR necessario a fare del male alla popolazione in quell'area ripulita.

Immaginate cosa succederebbe se orgoniti fatte "male" potessero comunque dissolvere temporaneamente grosse quantità di DOR per poi diventare innocue proprio di fronte alla superiore ondata successiva?

Un'orgonite per funzionare bene e A LUNGO deve avere certe caratteristiche, altrimenti diventerà dannosa, e vi renderà più vulnerabili, non meno!

Oppure semplicemente sarà un accumulatore orgonico con tutti i suoi pericolosi difetti, e non un'orgonite (generatore orgonico)

Deve essere al 50% di materia inorganica, 50% organica (cioè contenente carbonio) e contenere almeno un elemento con caratteristiche che mantengano in circolazione l'energia, per TUTTA la durata della sua vita; in tal modo può essere lasciata in un ambiente e non dover essere più purificata o sostituita, specie in ambito di gifting ambientale su ampia scala: altrimenti non sarà un'orgonite ma un accumulatore orgonico, passibile di saturazione e danno a persone e forme viventi.

a) il metallo (inorganico) non dev'essere piombo mentre gli altri di facile reperimento vanno bene, ed i trucioli dovrebbero essere puliti e comunque non polvere di metallo; l'alluminio va bene, "nonostante" di per se stesso non porti una buona carica di orgone: qualche disinformatore potrebbe denunciarlo come negativo rifacendosi pure alle ricerche di Reich, ma  nella miscela dell'orgonite si è rivelato negli anni essere il migliore catalizzatore inorganico nel rapporto efficacia-qualità-peso-quantità reperibile, nonostante sia dannosissimo se messo in circolazione nel sistema nervoso.

b) deve essere dotata di almeno una sostanza che faciliti l'effetto piezoelettrico, o un cristallo, o Berlinite (AlPO4),o Topazio, o pietre della famglia delle tormaline, o zucchero (!) di canna (mai usato, in che quantità non so), o un minerale non-alimentare chiamato Sale Rochelle. Di tutte queste sostanze i più facilmente reperibili e contemporaneamente potenti nella loro struttura sono risultati i quarzi, per questo motivo sono i più usati.

c) Deve essere al 50% composta di materia organica, e deve essere contenuta in un recipiente che ne mantenga le caratteristiche di volume forma e pressione necessarie all'effetto piezoelettrico del cristallo: in questo caso la resina “è”  il recipiente medesimo, facendo da collante per il tutto ed ESSENDO ORGANICA.

d) Siccome il cristallo per vedere aumentato a sufficienza il proprio effetto piezoelettrico DEVE essere compresso, ci vuole un collante che possa svolgere questa funzione nel modo giusto, altrimenti l'orgonite va dotata di circuito elettrico per sostenere il fluire dell'energia ed evitare la saturazione  - soluzione costosa e non pratica- .

e) deve essere SOLIDA nel tempo, perchè possa essere lasciata nelle zone che ne hanno bisogno, senza essere distrutta dalle intemperie o gli sbalzi di temperatura.



Purtroppo la cera d'api, nonostante l'indubbia naturale qualità energetica che la rende utile  tra le altre cose per fare buoni accumulatori orgonici, non presenta nè caratteristiche di adeguata compressione per favorire il fluire dell'energia su lungo periodo e sotto stress, nè la solidità necessaria per essere usata in reali operazioni di gifting, per cui non può essere usata con successo per le Orgoniti, che per definizione non sono accumulatori orgonici ma GENERATORI, che non si saturano:

Misura tu attraverso la radiestesia queste affermazioni, non fermarti all'indubbio effetto positivo momentaneo dato dalla tua nuova orgonite in cera d'api, che semplicemente funziona perché è fresca!

E fai le misurazioni in modo che non ci siano orgoniti tradizionali o altri strumenti di trasformazione dell'energia nelle immediate vicinanze, che potrebbero smaltire la saturazione dell'orgonite in cera d'api al posto suo, rendendola fluida:

Il test migliore, se non ti fidi direttamente delle domande sul lungo periodo da fare al tuo pendolino,  sarebbe di testare un'orgonite in cera appena fatta, portarla come oggetto di gifting vicino ad un'antenna ELF e lasciarla lì per almeno 4 ore SENZA l'influsso di orgoniti in resina nel raggio di mezzo kilometro....e poi testarla di nuovo, sperando che non ti venga il mal di testa.



Le orgoniti in resina invece funzionano,perchè soddisfano la NECESSITA' FONDAMENTALE  per il cristallo di essere compresso dalla catalizzazione in modo da aumentare il proprio effetto piezoelettrico che impedisce la saturazione.

Inoltre gira questa disinformazione che si possano mettere, con successo duraturo, al posto del quarzo pietre di ogni genere senza rischi di saturazione.

Non è che non si possano aggiungere altre pietre o ingredienti in un'orgonite, compresi incensi ed essenze, ma è fondamentale che ci sia almeno un quarzo o di simile struttura, o una delle altre 3-4 sostanze indicate più sopra.



Chiunque legga questo commento finchè non sarà bannato, si informi per bene da più fonti, non si faccia annebbiare dalle proprie buone intenzioni, ma cerchi di usarle per ricercare in più direzioni, per capire il reale impatto a 360° di quello che sta per andare a fare.

Quando le orgoniti di cera si satureranno in mancanza di altri "medium" che scarichino la loro saturazione, faranno dei danni negli ambienti in cui vengono messe. Usatelo bene il pendolino e la radiestesia,visto che lo pubblicizzano anche i fautori della cera d'api a tutti i costi, fate domande anche rispetto al lungo periodo, non solo sul fatto che un'orgonite appena fatta possa emanare una bella energia...è naturale che un oggetto fatto con ingredienti freschi non sia saturo, come è naturale che il pane fresco sia ben riconosciuto dal pendolino nella sua freschezza. Ma un pendolino può bene rispondere che il pane magari sarà fresco oggi, mentre forse fra un pò di giorni non sarà più ok.

Inoltre leggendo i vari forum nel mondo troverete che la maggioranza della gente cerca di rimanere in un confronto attivo, non passa il tempo a screditare gli altri, a "bannarli" se osano ipotizzare il contrario, e sopratutto non passano il tempo a parlare di "evoluzione spirituale" mentre mandano subito affanculo tutti quelli che cercano di chiarire dei punti, o sollevare dubbi....

E fate attenzione a chi fa dichiarazioni "megalomani" come quella di questi giorni che con sole 100 piramidi si sia ripulito tutto il cielo d'Italia....Sopratutto se non vengono giftate le torri di telefonia e televisione, è più probabile che la vostra attività di gifting temporaneo abbia funzionato per essersi unita alle centinaia di orgoniti tradizionali già messe in giro da altri gifters negli anni precedenti, se non per la vostra intensa preghiera di quel giorno.Infatti è vero che possiamo richiamare l'Orgone anche con la forza della preghiera, e vedere dissolvere le scie in cielo con l'aiuto delle Silfidi, ma questo non può essere un fenomeno costante finchè la massa critica non abbia risvegliato il potenziale del cuore.

Non basta certo fare 100 piramidi per ripulire l'Italia, non vi fate raccontare cose senza verificare, ricercate ed indagate personalmente, non ascoltate neanche me in modo cieco, ma verificate!

Avete fatto caso che tutti i sostenitori della cera d'api a tutti i costi "rubano" i link dai siti di orgoniti "tradizionali alla Don Croft" e vi dicono di sostituire la resina con la cera, senza addurre alcuna spiegazione scientifica se non dire bugie sugli ingredienti o inventare malignità su quelli a cui hanno "rubato" le istruzioni, persone che nella maggior parte dei casi fanno gifting da ANNI?

Avete fatto caso che in questi giorni costoro, in una eccitazione febbrile hanno bannato e cancellato i commenti di chi cercava di sollevare dubbi, accompagnando la loro censura con risatine di superiorità, false informazioni e giudizi pesanti, ben oltre l'espressione del proprio disaccordo verso quanto detto dai dubitatori?

Non vi sembra che questo gioco violento all'esclusione dell' "altro" accompagnato da espressioni di superiorità  possa essere frutto di un ennesimo approccio di "potere" invece che una visione "dal cuore" che voglia includere ed onorare ciò che è , o perlomeno comprendere l’altra parte?

Avete fatto caso che gli stessi vi indicano di non comprare orgoniti ma di farvele esclusivamente da soli, per non rischiare di ricevere prodotti falsi?

E perchè di fronte a queste dichiarazioni che vengono lanciate come dogmi di fede e che quindi non dovrebbero essere dubitate, invece che berle al volo non andate a studiarvi un pò di questi siti di venditori?

Perchè non verificate da quanti anni lavorano? perchè non vi studiate i loro report? perchè non verificate se sono linkati o meno con persone che lavorano per la "Luce" e per la guarigione olistica? perchè non scrivete loro un'email stabilendo un contatto diretto invece di credere all'ipotesi che chiunque venda orgoniti sia un imbroglione?



A parte alcune eccezioni di pazzi disinformatori che cercano di confondere i "novellini", la maggior parte dei siti in cui troverete orgoniti in vendita appartengono a persone che sono in relazione con realtà olistiche e di guarigione a vari livelli:  hanno iniziato a venderle proprio per espandere la loro capacità di fare gifting, sia con i soldi incassati e reinvestiti nei materiali per la produzione, sia tramite il gifting indiretto effettuato dai loro compratori....

Certo sarà una vostra scelta se esaminato il mercato europeo vorrete comprarvi una piramide che costa un pacco di soldi perchè ci sono state inserite decine di pietre colorate non necessarie alla funzione di gifting anche se magari propedeutiche per usi speciali, invece che spendere gli stessi soldi per avere magari il quintuplo di orgoniti più piccole e bruttacchiole ma comunque funzionanti.



Morale della favola, munitevi di strumenti di analisi di cui vi potete fidare, e ricercate sempre informazioni riguardo ad ambo i lati della medaglia che vi viene proposta, prima di procedere con veemenza e leggerezza in un "giochetto spirituale" contro oscure forze che manovrano enormi quantità di energia psichica e fisica nel loro tentativo di eliminare la possibilità della gioia per tutti su questa Terra.

Queste forze sicuramente non amano chi vuole andare verso la luce e condividerla.

Che questo andare verso la luce sia fatto con quanta più saggezza possibile e non come falene che sbattono contro le lampade, che NON sono il Sole.

Oltre le menti che dividono, c'è un solo Cuore, che pulsa e vede il valore nascosto in ogni cosa: prego perchè possiamo fidarci sempre di più di poter guardare dal cuore, in tutte le direzioni, in modo da poter onorare il frutto anche dove mai ci aspetteremmo che fosse. Chiedo anche protezione agli esseri di luce ed un "boosting" di energia di guarigione per tutti i nostri cuori innocenti, che possiamo sperimentare e riconoscere la differenza fra le luci "luminose" e le false luci, senza nel frattempo farci del male a vicenda ma collaborando attivamente per una vita rigogliosa e d'amore.

Non in linea

#8 2016-07-14 08:15:34

Vajolet77
Utente attivato
Registrato: 2016-07-11
Messaggi: 39

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Ciao andrew
Ho letto il tuo post, ti faccio i miei complimenti. Sei una persona molto profonda ed intelligente dotato di tanto cuore. Stai facendo un gran lavoro, il blog che hai creato ne è un chiaro esempio.
Grazie per la tua energia
Un'abbraccio
Ciao fratello ti auguro una bella giornata.
Alex

Non in linea

#9 2017-08-05 01:20:39

superimposizione
Utente attivato
Registrato: 2017-08-03
Messaggi: 6

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Ciao Andrew, scusa l'ignoranza, ma perché alcune resine epossidiche vengono descritte come "organiche"? Come se le altre non lo fossero...
https://www.amazon.it/GREENRESIN-EPOSSI … a+organica

Non in linea

#10 2017-08-05 02:24:50

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

non saprei, credo che lo siano tutte organiche.... forse altre che non sono ne epossidiche ne poliesteri sono basate su altre formule... che escludono il carbonio..

Non in linea

#11 2017-08-09 02:33:38

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Riguardo questa formula della cera di carnauba e cera d'api di cui mi hanno parlato... la voce che gira e' che Reich usava questo mix e si parla di un manoscritto perduto (!)...
Al che' ho pensato bene di chiedere a chi gestisce il museo di Wilhelm Reich, di farmi luce sulla questione.  (The Wilhelm Reich Infant Trust -- http://www.wilhelmreichtrust.org/contact.html
Questa fondazione e' stata creata da Reich per proteggere la verita' delle sue scoperte e dei suoi studi ).

La risposta e' che loro non hanno nessuna informazione su un eventuale mix di cere usato da Wilhelm Reich e sono sicuri che Reich non abbia mai avuto a che fare con l'orgonite o simile oggetto.

Chiarita la questione, misi da parte questa discussione un po' per non dare contro a chi sostiene l'orgonite di cera d'api, un po' perche' quanto scritto era gia' abbastanza.
Ma ieri leggendo di uno scienziato tedesco, un certo Karl Schappeller, ho trovato non solo da chi ha preso spunto il famoso ingegnere Iraniano di cui si parla tanto e preferisco non fare nomi... per i suoi reattori a vuoto con cui promette di generare elettricita', antigravita' e materia... (proprio gli stessi obiettivi dei reattori di Schappeller!), ma ho trovato che per un componente del reattore viene usata una formula di cere e resina per fare un electret (una specie di condensatore), sviluppata da un giapponese negli anni '20, che promette effetti interessanti e replichero' assolutamente.

Trattasi di... resina di pino, cera di carnauba e cera d'api. Il tutto deve essere fatto asciguare in un campo elettrico in modo che esso possieda un elettrizzazione permanente, un po' come un magnete per il magnetismo.
Vedete? forse era questo personaggio da cui e' stata presa l'idea del mix carnauba e cera d'api? (a cui manca la resina di pino).

Ecco qui sotto il testo in questione, preso da: http://rexresearch.com/schapp/schapp.htm
Se poi qualcuno vuole approfondire, riflettete sulle forze di coesione tra piu' liquidi, delle cere e della resina...


We are now about to examine another effect, which plays an important part in the New Technique, viz., the Permanent Electret, named by the Physico-Mathematical Society of Japan in 1920.

Prof. Mototaro Eguchi (Prof. Of Physics, naval College, Tokyo) produced his own special electret, which constitutes really the permanent magnet of the electrostatic sphere.

He used as the dielectric, carnauba wax and resin with or without a percentage of beeswax and kept it in a strong electric field whilst slowly baking until solidification set in. Once again we have the crossing of the two stressfields, the cohesive force of the dielectric, but this time with an electric field, aided by heat stress.


The heat stress was in a plastic condition as a slowly solidifying dielectric, and the resulting effect was the permanent electrisation of the dielectric, effecting a kind of dielectric polarization.

The nature of the electric charge produced in the dielectric is a permanent internal electrisation entirely different from the superficial electrification.

For example, the electrisation cannot be destroyed by different treatment applied to the surface, e.g., a Bunsen flame, x-ray exposure washing with solvents, planning with a knife, or by applying electric force in any sense.

Electrisation, as opposed to mere electrification, is really therefore the electrification of the whole bound stressfield of the dielectric in question.

Heaviside coined this new term "electrisation" to signify an internal electrical change of a material, which is quite different from superficial electrification.

Non in linea

#12 2018-01-22 12:51:30

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Ho finalmente trovato una traccia.
In questo manuale dell'accumulatore orgonico, parlano di alcune varianti non sperimentate da Reich.
In queste varianti hanno provato anche la cera d'api come strato organico.
pagina 53 http://www.alaalsayid.com/ebooks/orgone … ndbook.pdf

e parlano anche di alcuni metalli da non usare.

Tuttavia la storia dell'alluminio dannoso non mi torna, alcuni russi hanno costruito simili accumulatori usando l'alluminio ed hanno ottenuto risultati positivi e molto diversi da quelli di Reich, come un ampliamento della coscienza, un rallentamento del tempo ed altro, si parla di aumento del segnale dei mitocondri, fondamentale per aiutare il fisico a rigenerarsi.

Cercate Kozyrev mirrors devices e troverete tanto da leggere
Kozyrev_Spiegel_Conrad.jpg?resize=792%2C499

Reich evito' di usare l'alluminio perche' sapeva che era tossico per l'uomo se ingerito, ma cio' non significa che lo abbia sperimentato.
I russi si, sebbene i modelli piu' semplici sono composti da solo uno strato di alluminio, senza la parte organica, legno e lana nel caso dell'accumulatore orgonico di Reich.


Quanto allo sperimentare un accumulatore con la parte organica di cera d'api o cmq naturale, e' troppo costosa e fragile, al momento non la prendo in considerazione personalmente....

Non in linea

#13 2018-07-01 12:17:32

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Le orgoniti sono comunque state inventate da Karl Hanz Weltz, anche quelle di cera e lui stesso dice che non sono stabili come quelle fatte di resina epossidica, poliestere, asfalto, od altro solido a base di polimeri di carbonio.


qui trovate il link: http://www.welz.us/thieves/

For beginners:  you can use bees' wax, tar or paraffin ("candlewax") - which, of course, does not have the stability of expoy, polyester, asphalt or any other "solid" carbon-based polymer.



Sono sorpreso dell'asfalto.... asfaltonite.... ahahha me la tolgo subito dalla testa quest'idea wink

Comunque anche la plastica ha un'attrazione con l'orgone, infatti Reich aveva un contatore Geiger con involucro di plastica, che riusciva a trattenere la carica orgonica nella sonda a gas interna, mentre quelli di metallo la perdevano subito.
In fondo la plastica ha il carbonio...

Vi ricordo infine che tutti i venditori stanno sostituendo il nome orgonite con altri simili proprio perche' Weltz ha registrato il marchio e si rischia grosso sul Copyright.. Weltz li chiama proprio thieves, cioe' ladri...

Non in linea

#14 2018-07-01 12:54:51

victorugojacopo76
Utente attivato
Registrato: 2018-01-03
Messaggi: 6

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

ciao Andrew! dove posso raccontare la mia esperienza ( se ti fa piacere, a me piacerebbe). Qui?....

Non in linea

#15 2018-07-20 12:34:15

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Quasi un mese fa ho fatto un'altra semplice prova, ho lavato questa orgonite di cera d'api, poi l'ho messa al sole e poi nel congelatore.
dopo 24 ore l'ho tolta e ritestata, aveva tutti i colori in fase magnetica e quindi emetteva orgone.
contento di cio' l'ho messa in un nodo di hartmann e con le bacchette ad L ho verificato che non si incrociavano piu' e quindi annullava il nodo di Hartmann.

Ma e' bastato aspettare circa mezz'ora, che ha perso tutta la sua funzionalita', non annullava piu' il nodo di Hartmann (le bacchette sopra di esso si incrociavano ad X) e rilasciava solo il blu come colore, quindi niente orgone. Erano circa 26 gradi dentro casa.

I colori sono sempre stati rilevati con il pendolo a cono virtuale.

Ora cosa ci insegna questa esperienza?
che l'orgonite in cera d'api messa nel congelatore si contrae andando a premere sul quarzo e quindi a produrre il fenomeno di elettrostrizione, e quindi produce orgone.

Ma quando ritorna a temperatura ambiente, la cera si rilassa, non preme piu' sul quarzo, e quindi non produce piu' orgone. non lavora piu'.

Credo che questo test sia la prova di come la cera d'api sia inefficace. Non e' abbastanza solida da lavorare come la resina poliestere od epossidica che usiamo comunemente.

Voglio aggiungere che in parte sono contento di questo test, alcune persone mi avevano invitato negli anni a provare questa cera d'api che secondo loro era efficientissima, lo feci e come avete letto non ebbi risultati rincuoranti. Cio' mi lascio' molti dubbi, avevo sbagliato io qualcosa? parlando con altre persone che fanno questa cera nessuno seppe darmi dei consigli eccetto che metterle al sole.
Che poi al sole, con temperature di 30 gradi quasi si scioglievano, prendendole in mano erano quasi mollicce... probabilmente a 38-40 gradi si sarebbe sciolta...

E' chiaro ora che e' un problema di temperatura. Che senso ha avere un orgonite che oggi ti funziona ma un domani per il semplice aumento di temperatura smettera' di funzionare? Un orgonite deve essere funzionante oggi domani e tra diversi anni. Ha poca praticita' andare a testare quotidianamente le proprie orgoniti, non trovate? E altrettanto poco senso metterle in congelatore una volta ogni 2 giorni per farle funzionare.

Rimane da vedere, tra le resine naturali, se la resina di pino possa essere un'alternativa, se lavora e quanto lavora.

Si trova da chi vende e ripara violini perche' la usano per questi.

Insomma, potrete anche avere risultati piu' positivi dei miei con queste cere, ma sicuramente il caldo estivo prima o poi fara' rilassare la cera andando a farle perdere la sua funzionalita'.

Non in linea

#16 2018-07-20 18:37:43

tupix
Utente attivato
Registrato: 2016-03-02
Messaggi: 25
Sito web

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

inutile aggiungere altro alle pseudo orgo naturali newage di cera, già anni fa ne avevamo discusso sia sul forum di sciechimiche che in etheric warriors..in tutto il mondo l'orgo che funziona si fa con resina poliestere, epossidica, al limite resina di piante o zucchero caramellato.
tutto il resto è niente, ormai in tanti anni si sono provati i più svariati materiali, ma si è sempre giunti alla stessa conclusione.
piacerebbe anche a noi certo trovare un'alternativa alla resina, ma purtroppo non c'è ancora qualcosa che la supera in funzionalità e durata.
per i grulli che abboccano comprando orgo di cera, oltretutto a caro prezzo, prendete in mano un pendolo, anche se non siete capaci e lo vedrete girare in senso antiorario ad indicarvi che non è buona..se poi sapete misurare vi darà 5-6000 bovis in negativo, non ci vuole w. reich per capire che è una spugna accumulatrice di dor, su.
riguardo al dubbio individuo che le produce in italia ha avuto anche l'ardire di minacciarmi di morte quando glie lo dissi, quindi lo spessore dell'uomo è questo qua, che si approfitta della buona fede degli acquirenti perchè lui sa bene cosa sta producendo...quindi cosa ne deduciamo? che lo fa apposta?

Non in linea

#17 2018-07-21 15:28:09

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

beh a questo punto un test che possono fare tutti e' quello con le bacchette ad L sui nodi di hartmann di cui ho parlato sopra..
non tutti riescono subito con il pendolo
chissa' se una piramide di carta annulla un nodo di hartmann
ora sono fuori casa vedo cosa riesco a testare

Non in linea

#18 2018-08-04 22:01:34

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

bella sorpresa, una piramide di CARTA messa al centro di un nodo Hartmann lo annulla !
sia con che senza orientamento a nord.
lato di 15 cm

potere della forma
leggevo in un libro russo che un signore si accorse che il nodo sotto al suo letto si era annullato quando suo figlio piccolino aveva dimenticato una scatola di cioccolatini vuota, sotto al letto... aveva una forma che annullava il nodo...

Non in linea

#19 2018-09-28 19:28:55

matteo
Utente attivato
Registrato: 2018-09-04
Messaggi: 18

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

Andrew ha scritto:

Ho finalmente trovato una traccia.
In questo manuale dell'accumulatore orgonico, parlano di alcune varianti non sperimentate da Reich.
In queste varianti hanno provato anche la cera d'api come strato organico.
pagina 53 http://www.alaalsayid.com/ebooks/orgone … ndbook.pdf

e parlano anche di alcuni metalli da non usare.

Tuttavia la storia dell'alluminio dannoso non mi torna, alcuni russi hanno costruito simili accumulatori usando l'alluminio ed hanno ottenuto risultati positivi e molto diversi da quelli di Reich, come un ampliamento della coscienza, un rallentamento del tempo ed altro, si parla di aumento del segnale dei mitocondri, fondamentale per aiutare il fisico a rigenerarsi.

Cercate Kozyrev mirrors devices e troverete tanto da leggere
https://i0.wp.com/aetherforce.com/wp-co … =792%2C499

Reich evito' di usare l'alluminio perche' sapeva che era tossico per l'uomo se ingerito, ma cio' non significa che lo abbia sperimentato.
I russi si, sebbene i modelli piu' semplici sono composti da solo uno strato di alluminio, senza la parte organica, legno e lana nel caso dell'accumulatore orgonico di Reich.


Quanto allo sperimentare un accumulatore con la parte organica di cera d'api o cmq naturale, e' troppo costosa e fragile, al momento non la prendo in considerazione personalmente....

Ciao a tutti, ho guardato il libro in pdf del link qualcosa non mi torna però. Sul libro il rame viene descritto come tossico eppure welz lo usa nei suoi generatori. Addirittura l'alluminio lo dà tossico ma lo usava Ighina!.

Se gradito su https://www.ezpress.it/riviste.html?pag … ct_id=3771 c'è il libro in italiano e a pagina 61 c'è il contenuto di pagina 43 del libro inglese. Però attenti vi faccio notare una cosa. Il libro in inglese è una scansione mentre quello in italiano e una ricostruzione forse tramite OCR quindi da verificarne il contenuto.

Non in linea

#20 2018-09-28 19:56:14

Andrew
Administrator
Registrato: 2016-02-26
Messaggi: 577

Re: La falsa orgonite di cera d'api.

tranquillo il rame e l'alluminio sono ottimi nell'orgonite, vengono usati nello zapper terminator di Croft wink

l'unico metallo che pare dia problemi sembra sia il piombo. Keshe usa il piombo per generare diodi per quello che lui chiama plasma, e mi pare lo attribuisca alla grossa carica gravitazionale che possiede.

secondo un esperta americana l'argento ad alcuni da fastidio, dipende da persona a persona. Le macchine di Weltz lo usano nel tubo di uscita che e' interamente di argento, non conosco la purezza pero'.

grazie del link del libro in italiano, giovera' a molti lettori curiosarlo!

Non in linea

Piè di pagina